Rogo in un locale dell’ospedale di Salerno: pazienti evacuati e due persone intossicate

Rogo in un locale dell’ospedale di Salerno: pazienti evacuati e due persone intossicate

I fumi hanno raggiunto il piano superiore, penetrando nell’area di Osservazione breve intensiva del pronto soccorso


SALERNO – Paura nella notte a Salerno a causa di un incendio divampato intorno alle 4 nell’ospedale “Ruggi”. Il rogo si è sviluppato in un cavedio tecnico adiacente ad un tunnel di servizio.

I fumi hanno raggiunto il piano superiore, penetrando nell’area di Osservazione breve intensiva del pronto soccorso. Una sessantina i pazienti evacuati e trasferiti in un altro locale. Due persone – un vigilantes e un membro del servizio antincendio – sono rimasti intossicati durante le operazioni di spegnimento.

Entrambi sono stati sottoposti ad ossigenoterapia in camera iperbarica ma non sono in gravi condizioni. L’incendio, con l’ausilio degli estintori, è stato domato in breve tempo, anche grazie all’intervento delle squadre dei vigili del fuoco. Nel giro di tre ore tutto è tornato alla normalità ed è stato ripristinato il pronto soccorso. La Direzione Strategica del “Ruggi” ha comunque attivato una commissione interna per la verifica dell’accaduto.