Armato di coltello, minaccia il suo datore di lavoro: “Pagami gli arretrati”

Armato di coltello, minaccia il suo datore di lavoro: “Pagami gli arretrati”

L’uomo è il fratello di un boss della criminalità locale ora in carcere


MARCIANISE – Stava per finire in tragedia una lite per motivi economici tra un operaio di 47 anni di Marcianise ed il suo datore di lavoro. Il 47enne infatti, armato di coltello ha minacciato il suo principale, reo di dovergli pagare alcuni mesi di stipendio arretrato.

Inizialmente era stata fatta la promessa di recarsi all’Ispettorato del Lavoro, per denunciare il comportamento ritenuto scorretto da parte del datore. Quest’ultimo, inoltre, asserisce di non dover nulla al 47enne, avendo rispettato tutti gli obblighi.

Ci sarebbero state altre liti tra il “capo” e il suo dipendente e pare che l’imprenditore sia stato preoccupato e non poco anche dal legame familiare dell’operaio, fratello di un ras della criminalità locale, attualmente in carcere. Le forze dell’ordine, secondo quanto riportano fonti locali, studiando il caso, stanno valutando di denunciare il 47enne anche per tentata estorsione.