Choc in ospedale, mamma si addormenta mentre allatta: piccolo morto soffocato

Choc in ospedale, mamma si addormenta mentre allatta: piccolo morto soffocato

A dare l’allarme è stata poi un’infermiera, mentre era in servizio durante il turno di notte


ROMA – Tragedia quella che si è consumata la notte tra il 7 e l’8 gennaio scorso all’ospedale Sandro Pertini di Roma dove un neonato è morto mentre era al seno della madre. La donna si è addormentata mentre allattava ed il piccolo è morto soffocato. Secondo quanto  riporta Il Corriere della Sera la Procura della Repubblica di Roma ha aperto un’inchiesta contro ignoti.

L’ipotesi di reato è di omicidio colposo. Sulla dolorosa vicenda la Procura sta svolgendo degli accertamenti interni al nosocomio, per capire come sia potuta avvenire una cosa del genere e se, con le dovute accortezze da parte del personale, si sarebbe potuta evitare.

La neomamma, una donna di trent’anni, è parte offesa nel procedimento penale. Sotto la lente d’ingrandimento degli inquirenti c’è il comportamento dei professionisti che l’hanno seguita, ma al momento non risulta scritto alcun nome nel registro degli indagati.

Pare che la donna si sia addormentata con il piccolo in braccio mentre lo allattava e che nessuno del personale sia tornato da lei per riprenderlo. Così il piccolo è soffocato. A dare l’allarme è stata poi un’infermiera, mentre era in servizio durante il turno di notte, ma per il bambino, nonostante le manovre di rianimazione, non c’è stato purtroppo più nulla da fare per salvargli la vita.