Il Napoli punta anche la Coppa Italia

Il Napoli punta anche la Coppa Italia

Questa sera al Maradona ricomincia la Coppa Italia. Il Napoli vuole provare ad arrivare in fondo a tutte le competizioni che gioca


Questa sera riprende la Coppa Italia anche per il Napoli. Gli azzurri affronteranno la Cremonese, in un match che non dovrebbe creare troppe difficoltà. Dopo la vittoria per 5 reti a 1 contro la Juventus, il Napoli non vuole mollare nemmeno la Coppa nazionale. I partenopei contro la Cremonese vestiranno la nuova maglia pensata per San Valentino, la festa degli innamorati. Vedremo se anche i tifosi azzurri saranno innamorati oltre che della squadra, anche della nuova maglia. Una divisa non troppo insolita per il Napoli che anche in passato ha vestito i colori rosso e bianco, sperando sia di buon auspicio per il cammino degli azzurri. La Cremonese ha incontrato il Napoli allo Stadio Maradona ( ex Stadio San Paolo) in match di Serie A, Serie B e Coppa Italia uscendone sempre male. I partenopei hanno vinto undici volte e pareggiato due. Questa sarà la sfida numero 27 tra le due squadre in tutte le competizioni; l’ultima vittoria dei lombardi risale al 1994 in un match della massima Serie. Spalletti, oltre alla nuova maglia, presenterà pure una formazione inedita. Lozano non potrà scendere in campo per scontare una squalifica proprio in questa competizione. Discorso simile per Sirigu che era dato forte per scendere in campo da titolare ma le forti voci di mercato lo vogliano via da Napoli per giocare con più continuità. Gollini sembra essere il candidato sostituto e infatti sembra che il Napoli abbia già una trattativa avviata con la viola, Fiorentina. Mancheranno anche il centrocampista Demme che sembra pronto a lasciare la città per una nuova destinazione e l’attaccante georgiano, Kvaratskhelia. Gli undici che scenderanno in campo saranno quindi: Meret in porta e davanti a lui una difesa nuova con l’esordio di Bereszynski con al suo fianco Ostigard, Juan Jesus e Olivera. Anguissa, Lobotka Ndombelé sono i titolari di centrocampo. In attacco invece si vedrà un tridente tutto nuovo con Elmas, Simeone che ha già segnato ai grigiorossi in campionato e Raspadori. Ballardini che è appena sopraggiunto ad Alvini, schiera: il portiere Carnesecchi. La difesa a tre, invece, vede Hendry, Aiwu, Lochoshvili. A centrocampo la scelta è ricaduta sui quattro: Ghiglione, Pickel, Castagnetti Quagliata. Sulla trequarti è stato schierato Buonaiuto e in attacco, il duo Afena-Gyan e Ciofani. Arbitrerà per la prima volta al Maradona l’arbitro donna, Maria Sole Ferrieri Caputi. Il nuovo difensore azzurro Bereszynski ha poi rilasciato le sue prime parole da calciatore partenopeo e ha parlato del suo arrivo al Napoli, del mister Spalletti, dei compagni e del match di questa sera: «Ho saputo dell’interesse del Napoli dopo il Mondiale. È stata una bella notizia. Per me un regalo di Natale. Sono contento di essere qui. Ho lavorato tutta la mia carriera per poter giocare in una squadra forte come il Napoli, è il mio sogno. L’obiettivo? È arrivare in fondo a tutto. Ho trovato un ottimo spogliatoio, ma me l’aveva già anticipato Zielinski. Si vede che Spalletti è un allenatore prima di tutto appassionato. Ha determinazione, cura i dettagli. Qui sono tutti forti, io affronto Kvaratskhelia, Politano e Lozano in allenamento, sono tutti forti e veloci. Sapevo già della qualità di Khvicha, incontrarlo in partitella non è facile, devo essere sempre concentrato Dobbiamo sempre essere attenti. La Cremonese ha cambiato allenatore, ci saranno nuove possibilità per altri calciatori, non sarà una gara facile. Nel calcio moderno si deve dare sempre il massimo in ogni partita. Campionato e Coppa? Noi giochiamo per vincere tutto, ma tutto arriverà con calma. Ragioneremo di settimana in settimana, per ora pensiamo alla Cremonese e alla Salernitana. Dopo la Juve è stato bellissimo, eravamo tutti felici. Ma Spalletti ci ha riportato con i piedi per terra ricordandoci i nostri obiettivi».