L’idea del libro sospeso: il calvario di Alfonso Bolognesi nel libro dell’avv. Crisileo dal titolo “ Vittima Innocente. Un errore giudiziario. Il caso Alfonso Bolognesi”

L’idea del libro sospeso: il calvario di Alfonso Bolognesi nel libro dell’avv. Crisileo dal titolo “ Vittima Innocente. Un errore giudiziario. Il caso Alfonso Bolognesi”

La proposta del libro sospeso per i detenuti ha un significato importante : vuole esprimere solidarieta’, vicinanza e amicizia ai carcerati offrendo loro la possibilità di leggere questo libro ricco di contenuto e di speranza ovvero ritrovare la strada in fondo al tunnel e ricominciare


Alcuni anni fa’ i napoletani, nella loro fantasia e generosità, promossero un’iniziativa che si diffuse un po’ da tutte le parti : al bar, prendevano un caffè e ne pagavano due, e il secondo caffe’ era destinato a una persona bisognosa.

Oggi l’iniziativa del libro sospeso si ripete con la pubblicazione e la messa in vendita del libro scritto dall’avv. Raffaele Crisileo dal titolo “ Vittima Innocente. Un errore giudiziario. Il caso Alfonso Bolognesi “; volume di 450 pagine presentato in anteprima in televisione su Rai 1 da Eleonora Daniele nel programma “ Storie Italiane “ la settimana scorsa; libro che e’ in procinto di arrivare nelle librerie dove i volontari della Caritas di alcune Casa Circondariali della nostra penisola potranno beneficiare a titolo gratuito di questa iniziativa a memoria grata.

La proposta del libro sospeso per i detenuti ha un significato importante : vuole esprimere solidarieta’, vicinanza e amicizia ai carcerati offrendo loro la possibilità di leggere questo libro ricco di contenuto e di speranza ovvero ritrovare la strada in fondo al tunnel e ricominciare : perche’ tutti possono ricominciare. Un libro – come ha scritto un noto psichiatra e psicoterapeuta- può aiutare una persona ristretta, che vive nella prova, a ritrovare la propria strada dopo la espiazione della pena e può cambiare la propria direzione, a esperienza di dolore patita e pena espiata.

Come si potra’ aderire a questa iniziativa dopo il 9 febbraio quando ci sara’ la presentazione ufficiale del volume ?

Bastera’ entrare in una delle librerie che hanno aderito all’iniziativa e acquistare un libro in più e lasciare un libro nella cesta dedicata (non dimenticando di scrivere una dedica sul segnalibro!).
Saranno poi i volontari delle carceri a ritirare il libro donato che tratta il caso drammatico del maresciallo Bolognesi che poi consegnera’ ai detenuti. Questa e’ una grande opera di bene : questa e’ il progetto che si sono proposti l’autore del volume l’avvocato Raffaele Gaetano Crisileo e il suo protagonista, il maresciallo Alfonso Bolognesi.