Meteo in Italia, da domani intensa perturbazione con pioggia, vento e neve

Meteo in Italia, da domani intensa perturbazione con pioggia, vento e neve

Infine uno sguardo alle temperature che non subiranno sostanziali variazioni in entrambi i valori se non alcune diminuzioni fisiologiche in presenza di precipitazioni


E’ confermato il peggioramento del tempo atteso dalle prime ore di domenica a partire dalle regioni settentrionali per poi estendersi a gran parte d’Italia. Mattia Gussoni, meteorologo del sito www.iLMeteo.it avvisa che le prime avvisaglie del peggioramento si avranno già sabato 7 quando alcune piogge, anche moderate, bagneranno la Liguria mentre dei piovaschi interesseranno Piemonte, Lombardia e alta Toscana.

Il grosso del maltempo però arriverà nel corso di domenica quando le precipitazioni diventeranno via via più diffuse e consistenti dal Nordovest verso il Nordest entro sera.

Al Centro la perturbazione colpirà le regioni tirreniche e l’Umbria con precipitazioni consistenti soltanto verso sera e nel corso della notte. Il fronte perturbato sarà alimentato, in quota, da aria fredda di origine artico-polare e sospinto da intensi venti di Libeccio. In questo contesto tornerà a cadere la neve, anche copiosa, sulle Alpi a partire dai 7-900 metri, localmente a quote più basse a ridosso dei confini. I venti forti soffieranno con raffiche fino a 80 km/h ingrossando così i mari che diventeranno via via mossi o molto mossi. Nella giornata di lunedì la perturbazione colpirà fortemente il Centro-Sud tirrenico con piogge battenti anche sotto forma di nubifragio su Lazio, Campania e Calabria tirrenica settentrionale.

Arriverà la neve anche sugli Appennini a partire dai 1400 metri. Ultime piogge bagneranno il Nordest risultando forti sul Friuli Venezia Giulia. Sul resto del Nord il tempo sarà già migliorato e continuerà ad essere buono sulla fascia adriatica centrale. Gli effetti del fronte perturbato si esauriranno nella giornata di martedì quando il Maestrale arriverà impetuoso e spazzerà via tutte le nuvole e anche l’inquinamento dell’aria, favorendo una giornata ampiamente soleggiata come mai si era vista da più di un mese. Infine uno sguardo alle temperature che non subiranno sostanziali variazioni in entrambi i valori se non alcune diminuzioni fisiologiche in presenza di precipitazioni.

NEL DETTAGLIO

Sabato 7. Al nord: piogge al Nordovest, asciutto altrove. Al centro: piovaschi sull’alta Toscana e sulle coste laziali. Al sud: asciutto, ma con cielo nuvoloso.

Domenica 8. Al nord: piogge diffuse con neve sulle Alpi. Al centro: qualche pioggia sui settori tirrenici. Al sud: piovaschi in Campania.

Lunedì 9. Al nord: ultime piogge al Nordest, poche nubi altrove. Al centro: intenso maltempo su Toscana, Lazio, Umbria e ovest Sardegna. Al sud: forte maltempo su Campania e alta Calabria, piogge in Basilicata e Puglia.

Tendenza. Torna il sole su tutte le regioni, ma soffieranno venti forti di Maestrale. intervista iLMeteo Bisogna proprio dirlo, l’Epifania oltre alle feste anche l’an