Napoli, 50 al giro di boa

Napoli, 50 al giro di boa

Il Napoli chiude il girone di andata con 50 punti.


Il Napoli chiude il girone di andata con 50 punti. Il bottino è importante, anche la distanza sulle inseguitrici e va portata avanti e confermata nei prossimi mesi, per evitare psico-drammi di fine stagione.

Sembra esserci un’avversaria: l’Inter di Inzaghi. Ma è lontana.

Il Milan non è quello dell’anno scorso, le romane e la Dea sono inferiori, la Juventus ha altri guai da risolvere.

Non è stata una passeggiata a Salerno e neanche una gara indimenticabile: Nicola nuovamente sulla panca granata ha chiesto ai suoi di dare il massimo, Spalletti di cancellare la brutta eliminazione in Coppa Italia.

Di Lorenzo (capitano e calciatore sontuoso) l’ha aperta con un gol meraviglioso sul gong del primo tempo.

Osimhen, (sempre affamato ma ora perfetto nei movimenti rispetto alla scorsa stagione) nella ripresa, cancella tutte le idee della Salernitana di ribaltare il match, per uscire da una crisi profonda.

Menzione per Meret: che parata su Piątek.

Tre punti e gli azzurri sono solidi lassù.

Non saranno passeggiate tutte le gare di ritorno: tutte hanno bisogno di punti per la salvezza e la gloria.

Calendario favorevole: Roma e Lazio, Atalanta e le milanesi al DAM, fuori due volte a Torino. Poi la Champions League tra un mese, da aggiungere nelle agende napoletane.

Quattro mesi per scrivere una pagina di storia e chissà quanti libri. 

Giuseppe LIBERTINO ⚽️