Napoli assente ingiustificato

Napoli assente ingiustificato

La classifica, nonostante la sconfitta, sorride ancora agli azzurri. Far catastrofismo sicuramente non serva a nulla, ma nascondere la polvere sotto al tappeto nemmeno.


Pronti via e si blocca DAZN. Dieci minuti di buio totale per la maggior parte degli utenti intenti a guardare il big match tra Inter e Napoli.

Dai social e da qualche cronaca live scopri che i nerazzurri hanno già sfiorato il gol in due occasioni. Poi la linea riprende e capisci che tutte le imprecazioni contro la piattaforma streaming era meglio conservarle per quello che poi si sarebbe visto in campo.

Un Napoli così brutto si era visto solo durante le amichevoli e, forse, nelle prime due giornate di campionato. Una squadra senza mordente, che esce sconfitto in tutti i duelli con i rivali nerazzurri.

Anguissa e Zielinski ombre dei giocatori che avevano deliziato i tifosi azzurri. Kvaratskhelia lento e prevedibile, Rrhamani distratto e impacciato. Si salvano solo Meret e Kim.

La classifica, nonostante la sconfitta, sorride ancora agli azzurri. Più cinque sul Milan, sette sulla Juventus ed otto sull’Inter. Far catastrofismo sicuramente non serva a nulla, ma nascondere la polvere sotto al tappeto nemmeno.

Il Napoli è stato assente ingiustificato. Ora, nel prossimo match contro la Sampdoria, capiremo se la squadra vista in Turchia e quella ‘ammirata’ ieri sera è solo la brutta copia oppure il vero Napoli.

Ai posteri l’ardua sentenza.