Pitbull scappa dal padrone e azzanna un bimbo di due anni in braccio alla mamma

Pitbull scappa dal padrone e azzanna un bimbo di due anni in braccio alla mamma

Il piccolo ha subìto un profondo morso alla coscia destra riportando una brutta ferita lacero contusa, che ha reso necessario apporre diversi punti di sutura


SAN DONA’ DI PIAVE – Era tra le braccia della mamma quando improvvisamente un cane di razza Pitbull ha aggredito entrambi e gli ha provocato una profonda ferita alla coscia destra. Il tutto è accaduto nel pomeriggio di ieri intorno alle ore 18:15. Il genitori del piccolo, dopo aver lasciato l’auto in un parcheggio in via Brusade, vicino alla loro abitazione, si sono incamminati verso casa, la mamma con il piccolo in braccio, seguita a pochi passi dal papà, attardatosi qualche istante per chiudere la vettura.

I due genitori a quel punto hanno intravisto un cane di grossa taglia aggirarsi liberamente, neanche il tempo di girarsi per capire cosa fosse che l’animale le è saltato addosso e, nonostante tutti i suoi sforzi per proteggere il suo bambino, ha azzannato proprio il piccolo cercando di strapparlo dalle sue braccia. C’è voluta, oltre alla sua, tutta la forza di suo marito, e poi anche del padrone, sopraggiunto subito dopo, per staccare il cane dalla giovane mamma e dal figlioletto, che per fortuna se la sono cavata ma, oltre allo choc, soprattutto il bimbo, hanno riportato anche serie ferite e hanno dovuto ricorrere alle cure dei sanitari del Pronto soccorso. La donna, secondo quanto riporta il Gazzettino, ha rimediato abrasioni al braccio sinistro, per una prognosi di cinque giorni, mentre il piccolo ha subìto un profondo morso alla coscia destra riportando una brutta ferita lacero contusa, che ha reso necessario apporre diversi punti di sutura, per una prognosi di quattordici giorni.