Saltate le trattative, scatta lo sciopero dei benzinai: la chiusura prevista per il 25 e 26 gennaio

Saltate le trattative, scatta lo sciopero dei benzinai: la chiusura prevista per il 25 e 26 gennaio

Domani nuovo tavolo di confronto con i rappresentanti del Governo, ma l’epilogo sembra scontato


ROMA – Trattative saltate e sciopero dei benzinai confermato. Almeno per ora. L’incontro tenutosi al Ministero delle Imprese e made in Italy tra rappresentanti delle istituzioni e quelli delle associazioni di categoria non ha infatti portato ad alcun risultato.

Dunque, in attesa di un nuovo tavolo di confronto previsto per domani, lo sciopero dei benzinai proclamato per il 25 e 26 gennaio prossimi resta confermato. Alla base della discordia, la protesta dei gestori delle stazioni di servizio contrari all’obbligo di esposizione del prezzo medio nazionale accanto a quello praticato dal distributore.

I trasgressori, secondo quanto stabilito dalla norma stessa, verrebbero peraltro colpiti da sanzioni importanti tra cui la possibile chiusura dell’impianto fino a 90 giorni. I gestori, dal canto loro, chiedono che tale prezzo medio venga non esposto ma pubblicato su una piattaforma web e un codice QR e che, in caso di disattesa degli obblighi, le sanzioni siano più blande.