Terrore nella villa dell’imprenditore della pasta “De Cecco”: moglie e figlia in ostaggio

Terrore nella villa dell’imprenditore della pasta “De Cecco”: moglie e figlia in ostaggio

I malviventi sono entrati nell’abitazione seguendo i movimenti della donna


PESCARA – Sono stati minuti di terrore quelli vissuti da Saturnino De Cecco, figlio di Filippo Giovanni De Cecco, fondatore dell’omonimo impero della pasta. Quattro malviventi armati sono infatti entrati nella villa dell’imprenditore, in quel momento all’interno, approfittando dell’arrivo di moglie e figlia.

Due dei rapinatori, una volta dentro, hanno preso in ostaggio la donna e la bimba di 5 anni: le hanno chiuse in cucina e poi costretto l’imprenditore ad aprire la cassaforte portando via tutto ciò che c’era all’interno. Il bottino è stato di orologi, gioielli e una pistola legalmente detenuta. I 4 sono poi fuggiti, grazie anche alla presenza di un “palo” che li aspettava in un’auto all’esterno dell’abitazione.

Le forze dell’ordine indagano sull’accaduto: la prima ipotesi è che ad agire sia stata una banda dell’Est Europa che, prima di mettere a segno il colpo, avrebbe studiato con attenzione i movimenti della figlia dell’imprenditore.