Tragedia nel Casertano: noto imprenditore si toglie la vita nella cantina di casa

Tragedia nel Casertano: noto imprenditore si toglie la vita nella cantina di casa

Il 59enne era proprietario di un caseificio: lascia moglie e due figli


SAN FELICE A CANCELLO – Tragedia questa mattina nella frazione Polvica, che si trova al confine tra Nola e San Felice a Cancello. Antonio Passariello di 59 anni, molto noto in città per il suo caseificio, si è tolto la vita nello scantinato dell’immobile dove si trovano sia l’abitazione che l’attività.

L’uomo, secondo le notizie raccolte, avrebbe prima fatto colazione per poi scendere nella cantina ed impiccarsi utilizzando una corda attaccata ad una trave. I soccorsi, contattati dai familiari, non hanno potuto far niente.

Sul posto, oltre l’ambulanza, anche gli agenti del commissariato di Nola. Antonio lascia la moglie Anna e i figli Giovanni ed Aniello.