Boss della mafia scappa dal carcere di Nuoro: caccia all’uomo in tutta l’isola

Boss della mafia scappa dal carcere di Nuoro: caccia all’uomo in tutta l’isola

Il detenuto avrebbe quindi avuto due ore di tempo per allontanarsi


NUORO – Continua la caccia all’uomo in Sardegna con un enorme dispiegamento di forze di Polizia in tutta l’isola, all’indomani dall’evasione dal braccio di massima sicurezza di Badu ‘e Carros, a Nuoro, di Marco Raduano, il detenuto pugliese di 39 anni, boss della Sacra Corona Unita che scontava la sua pena a 19 anni di reclusione.

I dettagli dell’evasione a mano a mano che passano le ore si fanno più nitidi: secondo le prime ricostruzioni degli investigatori dell’assenza di Raduano sarebbe stata accertata verso le 19 ma la fuga del detenuto, documentata da un video ora divenuto virale, risalirebbe alle 17.

Il detenuto avrebbe quindi avuto due ore di tempo per allontanarsi. Inoltre prende corpo l’ipotesi che l’evasione fosse programmata e agevolata da persone che lo attendevano all’esterno: “Per potersi calare dal muro ha potuto costruirsi una scala fatta con le lenzuola annodate e dei supporti per reggere il peso, una cosa che sembra difficile da realizzare senza averla programmata e studiata” ha detto all’ANSA il Questore di Nuoro Alfonso Polverino.

Le immagini delle telecamere raccontano una fuga morbida: Raduano dopo essersi procurato le lenzuola e costruito una corda artigianale con delle lenzuola si cala da un’altezza di almeno cinque metri, agevolato nella caduta dalla presenza di un prato verde. Poi si guadagna l’uscita dalla casa circondariale passando sotto la recinzione metallica e sparisce dalle telecamere. Ma potrebbe esserci stato qualcuno ad attenderlo in quella periferia nuorese senza passare per il centro della città. Ora è ricercato in tutto il territorio dove sono sono stati allestiti numerosi posti di blocco.

Ansa

IL VIDEO

(1) Facebook