Bimbo di 10 mesi morto in sala operatoria, gli hanno reciso l’aorta: medici indagati per omicidio colposo

Bimbo di 10 mesi morto in sala operatoria, gli hanno reciso l’aorta: medici indagati per omicidio colposo

In tutto sono 9 gli indagati


TORINO – Aveva solo 10 mesi il piccolo morto nella sala operatoria dell’ospedale Regina Margherita di Torino nel mese di aprime del 2021. Il bambino presentava una malformazione al polmone  dove andava necessariamente corretta. Il 15 aprile 2021 era previsto l ‘intervento, dove però andato tutto storto.

Secondo le indagini, infatti, il chirurgo che lo operava avrebbe reciso per sbaglio l’aorta del piccolo. Ma quello che è emerso dalle indagini, racconta oggi l’edizione torinese di Repubblica, è un intreccio di responsabilità più ampio. Sono 9 gli indagati, ma danno maggiore attenzione alla prima equipe.

Il medico che ha operato non era esperto di bambini. Infatti, era stato chiamato in prestito da Le Molinette dal primario del reparto bambini. Inoltre si sarebbe verificato anche un problema nel monitoraggio dei valori del piccolo prima e dopo l’operazione. Tant’è  che i medici non si sono accorti subito della recensione dell’aorta ma solo tre ore dopo, quando ormai il bambino era in condizioni critiche.

A quel punto hanno deciso di un secondo intervento, ma la mattina dopo il cuore del piccolo ha smesso di battere. Sotto accusa sono finiti il chirurgo, l’anestesista, un altro medico e il primario di chirurgia. L’inchiesta è affidata al pubblico ministero Giovanni La Rosa.