Blitz della Guardia di Finanza a Caserta, sequestrati 62 mila litri di gasolio di contrabbando

Blitz della Guardia di Finanza a Caserta, sequestrati 62 mila litri di gasolio di contrabbando

Nel deposito c’era un’area adibita allo stoccaggio illecito di prodotti energetici nonché ulteriore prodotto di contrabbando


La Guardia di Finanza di Caserta ha sequestrato 62.000 litri di gasolio di contrabbando, denunciando due persone per violazioni alla normativa in materia di accise. L’operazione è partita dopo che i finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Caserta hanno fermato un tir con targa romena per un controllo, riscontrando, sulla base della documentazione esibita dal conducente, che trasportava gasolio verso un paese comunitario.

Il mezzo è stato seguito fino ad un deposito di Aversa, dove i finanzieri lo hanno sottoposto ad una verifica dettagliata, ed è emerso che il gasolio era di contrabbando e nel deposito c’era un’area adibita allo stoccaggio illecito di prodotti energetici nonché ulteriore prodotto di contrabbando. Alla fine i militari hanno sequestrato, oltre al gasolio, anche un autoarticolato, un’autobotte, una cisterna e un’elettropompa.