Napoli, travolto e lasciato sull’asfalto: Giovanni muore a 39 anni

Napoli, travolto e lasciato sull’asfalto: Giovanni muore a 39 anni

L’uomo è deceduto dopo 2 giorni di agonia


NAPOLI – E’ morto a 39 anni Giovanni Baiano, l’uomo che domenica scorsa è stato vittima di un incidente stradale a Napoli. L’uomo è deceduto dopo due giorni all’ospedale del Mare di Napoli. Domenica, intorno alle 17, Giovanni Baiano si trovava in sella al suo scooter e stava percorrendo via Cannavino, a Pianura, periferia occidentale di Napoli, quando è stato travolto frontalmente da un’automobile, guidata da un uomo di 40 anni del posto.

Il conducente dell’auto non ha prestato soccorso alla vittima

L’uomo alla guida dell’automobile, però, invece di fermarsi e prestare soccorso al 39enne, si è dato alla fuga, lasciando Giovanni sull’asfalto: la vittima è stata soccorsa dai sanitari del 118 e trasportata dapprima all’ospedale San Paolo, per poi essere trasferita all’ospedale del Mare, dove come detto è deceduta lo scorso martedì.

Sul luogo dell’incidente, secondo quanto riporta Fanpage, sono arrivati anche gli agenti dell’Infortunistica Stradale della Polizia Municipale di Napoli, guidati dal capitano Antonio Muriano, che hanno effettuato tutti i rilievi del caso e hanno avviato le indagini per pervenire all’identità del pirata della strada. I poliziotti municipali hanno così identificato il 40enne alla guida dell’auto, che è stato deferito alla competente Autorità Giudiziaria per omicidio stradale e omissione di soccorso.