Paura sul Litorale Domitio: vasto incendio in una villetta, giovane salvato in extremis

Paura sul Litorale Domitio: vasto incendio in una villetta, giovane salvato in extremis

Ultimato l’intervento, gli operatori, avvertendo malessere per il fumo inalato, ricorrevano alle cure mediche del pronto soccorso


CASTEL VOLTURNO – La Polizia di Stato di Caserta, nell’ambito delle attività istituzionali di controllo del territorio e soccorso pubblico, è intervenuta nei giorni scorsi in località Baia Verde di Castel Volturno per segnalazione di un vasto incendio in una villetta.

Nello specifico, lanciato l’allarme dalla Sala Operativa, operatori del Commissariato di P.S. di Castel Volturno giungevano in breve sul posto, constatando la presenza di fiamme e fuoriuscita di fumo denso da una villetta, dove, all’esterno della recinzione, si era radunato un gruppo di persone che cercava insistentemente di aprire il cancello d’ingresso. All’interno del cortile dello stabile, invece, un giovane, urlando, chiedeva di essere aiutato.

Gli agenti della “Volante” del Commissariato, pertanto, scavalcando la recinzione, riuscivano a giungere nel piazzale della villetta, oramai invaso da una nube di fumo intenso e a mettere in sicurezza la persona, in stato di agitazione per gli eventi. Nell’attesa dell’arrivo dei mezzi di soccorso, i poliziotti, forzando una porta-finestra, facevano accesso all’interno per verificare la presenza di altre persone, venendo investiti da una intensa coltre di fumo nerastro.

Raggiunto il punto da cui era divampato l’incendio, mettevano in atto le procedure di sicurezza, procedendo al distacco della rete elettrica e, con mezzi di fortuna, a circoscrivere e domare parte dell’incendio. Nell’occasione, riuscivano a portare all’esterno un cane meticcio, trovato impaurito dietro la parete di una stanza.

L’immediato sopraggiungere del personale dei Vigili del Fuoco consentiva di concludere l’opera di spegnimento e la messa in sicurezza dell’edificio, ipotizzando un guasto di natura elettrica come origine dell’incendio.

Ultimato l’intervento, gli operatori, avvertendo malessere per il fumo inalato, ricorrevano alle cure mediche del pronto soccorso del locale Presidio Ospedaliero “Pineta Grande Hospital”.