Uccise i suoceri e chiuse i loro corpi in valigia: condannata a 30 anni

Uccise i suoceri e chiuse i loro corpi in valigia: condannata a 30 anni

I resti furono trovati in un campo a ridosso della superstrada


FIRENZE – Trenta anni di reclusione è la condanna inflitta dalla Corte d’assise di Firenze a Elona Kalesha, la 39enne di origine albanese accusata di aver ucciso i genitori dell’ex fidanzato, Teuta e Shpetim Pasho, scomparsi nel novembre 2015 e i cui resti in quattro valigie furono trovati in un campo tra la superstrada Firenze-Pisa-Livorno e il carcere fiorentino di Sollicciano nel dicembre 2020.