Vuole togliersi la vita, chiama i carabinieri e si lega all’inferriata: salvato nel napoletano

Vuole togliersi la vita, chiama i carabinieri e si lega all’inferriata: salvato nel napoletano

Dopo manovre di rianimazione, la vittima ha ripreso lentamente a respirare e, all’arrivo del 118, è stato immediatamente portato all’ospedale


ERCOLANO/NAPOLI – Tarda serata, un uomo chiama il 112. La sua voce è rotta dalla disperazione, racconta di volersi ammazzare. Poi riaggancia

Non c’è tempo per pensare. I carabinieri della tenenza di Ercolano rintracciano immediatamente l’abitazione e lo raggiungono in pochi minuti.

Sfondano una finestra e lo trovano penzoloni, legato all’inferriata della finestra della veranda. Una corda gli stringeva il collo.

Recuperano in fretta un coltello dalla cucina e mentre uno lo tiene sollevato per evitargli il soffocamento, l’altro taglia la fune.

Dopo manovre di rianimazione, la vittima ha ripreso lentamente a respirare e, all’arrivo del 118, è stato immediatamente portato all’ospedale del Mare di Napoli, quartiere Ponticelli. Ora l’uomo è salvo, non è in pericolo di vita e dimesso dopo circa 5 giorni di ricovero.