Giornalista pestato all’inaugurazione di un locale: documentava la presenza di Rita De Crescenzo

Giornalista pestato all’inaugurazione di un locale: documentava la presenza di Rita De Crescenzo

È stato prima accerchiato e poi colpito ripetutamente al volto


CAGLIARI – Il giornalista Antonello Lai è rimasto vittima di un’aggressione mentre documentava la presenza, all’inaugurazione di un locale a Cagliari, della tiktoker napoletana di Rita De Crescenzo. La foto postata da Lai sui propri profili social documenta i segni del pesante pestaggio subito. Il giornalista sarebbe stato “accerchiato e pestato dopo essere stato allontanato”, non è ancora chiaro da chi nello specifico.

Ecco il post del giornalista:

“Le mille verità ed i dubbi in una foto. Buongiorno amici. Dal profondo del cuore vi dico “Non Arrendetevi Mai”. A volte mi domando che prezzo ha la coerenza , la voglia di comunicare una grande verità, un’importante inchiesta o anche un reportage di colore per meglio far comprendere tendenze e modi di essere (se non mondi di appartenenza).

Ma qual è il suo costo sulla tua pelle? Il suo prezzo In libertà e incolumità!! I blitz senza clamori oppure un mondo chiuso fatto di lustrini violenza e cattive abitudini che si mischiano in quartiere vissuto da gente povera ma per bene. Questi sono i rischi di quando qualcuno non conosce la libertà di stampa e di espressione. Questa sta diventando la Nostra città, se mi permettete..sempre più violenta. È giunta l’ora di creare uno spazio per le cose nuove, Quelle del cuore Antonello Lai”.

Intanto la De Crescenzo, attraverso un video sui social, ha definito Lai il “Borrelli sardo”.