Napoli, semina il panico all’Asl con un coltello e aggredisce i poliziotti: in manette

Napoli, semina il panico all’Asl con un coltello e aggredisce i poliziotti: in manette

Il 35enne è stato anche denunciato per porto di armi od oggetti atti ad offendere


NAPOLI – Prima ha dato in escandescenza terrorizzando personale e utenti dell’Asl, poi ha aggredito gli agenti con un coltello. Per questo è finito in manette.

È accaduto ieri mattina quando gli agenti del Commissariato Secondigliano sono intervenuti presso una struttura dell’ASL Napoli 1 in via della Ferrovia per una segnalazione di una persona molesta.

I poliziotti, giunti sul posto, hanno notato un uomo che, alla loro vista, ha dato in escandescenze per poi avventarsi contro di loro fino a quando, non senza difficoltà, è stato bloccato e trovato in possesso di un coltello con la lama della lunghezza di 20 cm.

Pertanto, il 35enne, con precedenti di polizia, è stato tratto in arresto per resistenza a Pubblico Ufficiale nonché denunciato per porto di armi od oggetti atti ad offendere.