Giugliano, smaltimenti illeciti: sequestrata area di 1.500 mq ed un suv rubato, 3 nei guai

Giugliano, smaltimenti illeciti: sequestrata area di 1.500 mq ed un suv rubato, 3 nei guai

Le operazioni di Carabinieri, Polizia Locale e militari dell’Esercito. Sequestrati anche un furgone ed un capanno


GIUGLIANO IN CAMPANIA – Carcasse di auto, vernici, scarti di costruzioni, frigoriferi dismessi, copertoni, asfalto e rifiuti di ogni genere. Un campionario di materiali tossici per l’ambiente, stoccati illecitamente in un terreno demaniale di circa 1500 metri quadri.

A gestire quella che può essere considerata a tutti gli effetti una discarica abusiva, un 59enne del posto già noto alle forze di polizia. La scoperta è dei Carabinieri della stazione di Varcaturo, supportati dalla polizia locale e da militari dell’esercito italiano.

Il 59enne, incurante dei potenziali rischi per la salute propria e degli altri, ha sfruttato un’area del demanio non lontano dalla sua abitazione per sversare immondizia.

Nello stesso luogo ma senza alcun titolo edilizio, ha realizzato anche un capanno.

L’uomo è stato denunciato. Il sito, invece,  è stato sequestrato ma continuano gli accertamenti per verificare l’origine dei rifiuti e ricostruire una presunta filiera di smaltimento illecito.

Non lontano, i carabinieri hanno denunciato per ricettazione un 52enne e un 61enne, entrambi del giuglianese e già noti alle forze dell’ordine. A bordo di un furgone trasportavano la carcassa di un suv risultato provento di furto.
I due veicoli sono stati sequestrati.