Napoli-Casoria, tenta rapina poi punta la pistola contro gli agenti: inseguito ed arrestato

Napoli-Casoria, tenta rapina poi punta la pistola contro gli agenti: inseguito ed arrestato

I poliziotti stanno indagando sull’eventuale coinvolgimento del 45enne in altri, analoghi, fatti di cronaca


NAPOLI/CASORIA – Per delega del Procuratore della Repubblica f.f. si comunica che, nel primo pomeriggio del 31 agosto, la Polizia di Stato, ha proceduto al fermo di indiziato di delitto nei confronti di C.M., classe ’78, per i reati di tentata rapina, ricettazione e resistenza a P.U.

Nello, specifico, durante un servizio di contrasto ai reati predatori, personale moto-montato, nel transitare in via Taddeo da Sessa, ha notato un soggetto a bordo di uno scooter “Aprilia Sportcity”– poi risultato rubato – mentre, sotto la minaccia di una pistola, tentava di rapinare un extracomunitario. Ne nasceva pertanto un inseguimento, nel corso del quale il fuggitivo puntava l’arma in direzione del personale operante che, a sua volta, esplodeva 2 colpi di pistola verso l’alto, a scopo intimidatorio. L’inseguimento si protraeva fino a Casoria, frazione Cittadella, ove il rapinatore riusciva a far perdere le proprie tracce.  Si iniziava pertanto a perlustrare tutta la zona fino a quando, in strada, veniva rinvenuto lo scooter usato per la rapina. Dopo opportuni accertamenti si riusciva ad individuare l’appartamento del soggetto in fuga, riuscendo così ad acquisire i gravi indizi di colpevolezza che sono a fondamento del fermo. Condotto in Questura per gli adempimenti di rito, l’uomo veniva quindi dichiarato in stato di fermo e, su disposizione dell’A.G. procedente, associato alla Casa Circondariale di Poggioreale.

Lo scorso due settembre il fermo veniva convalidato nella relativa udienza

Sono altresì in corso ulteriori indagini finalizzate ad acclarare l’eventuale responsabilità dell’odierno indagato in merito ad analoghi episodi.

Gli elementi di prova posti a fondamento del provvedimento delineano un grave quadro indiziario nei confronti dell’indagato, persona sottoposta alle indagini e quindi presunta innocente fino a sentenza definitiva.