Napoli, spacciatori di cocaina in due diverse zone: due arresti della Polizia

Napoli, spacciatori di cocaina in due diverse zone: due arresti della Polizia

Si tratta di un 52enne e di un 29enne, trovato anche denaro, ritenuto provento illecito, in entrambe le circostanze


NAPOLI – Nello scorso pomeriggio, gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in via Carriera Grande hanno notato un uomo che, alla loro vista, ha tentato di eludere il controllo.

Gli operatori, lo hanno raggiunto e bloccato trovandolo in possesso di 7 involucri di eroina del peso di 1,70 grammi circa, un involucro di cocaina del peso di circa 20 grammi, 280 compresse di sostanze psicotrope, diverso materiale per il confezionamento della droga e 100 euro.

Pertanto il prevenuto, un 52enne marocchino, con precedenti di polizia anche specifici e irregolare sul territorio nazionale, è stato tratto in arresto per detenzione ai fini di traffico  di sostanze stupefacenti.

Piazza Garibaldi: sorpreso con la droga. Arrestato dalla Polizia di Stato.

Nello scorsa serata, gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato, nell’ambito di servizi all’uopo predisposti, nel transitare in Piazza Garibaldi hanno un uomo che, con atteggiamento guardingo, stava stazionando nei pressi della stazione metropolitana.

Il servizio di osservazione esperito dai poliziotti ha trovato positivo riscontro poiché il predetto, poco dopo, è stato avvicinato da due giovani i quali, in cambio di una banconota, hanno ricevuto un involucro.

Gli operatori, con non poche difficoltà, hanno raggiunto e bloccato l’indagato trovandolo in possesso di 8 involucri contenenti circa un grammo di cocaina,  8 involucri contenenti circa 2 grammi di eroina, un involucro contenente  0,50 grammi circa di anfetamine e 10 euro.

Pertanto il prevenuto, un 29enne gambiano, irregolare sul territorio nazionale con precedenti di polizia anche specifici, è stato tratto in arresto per detenzione ai fini di traffico di sostanze stupefacenti e resistenza a Pubblico Ufficiale; inoltre, da accertamenti esperiti dagli operatori,  l’uomo è risultato anche destinatario di un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso il 4 settembre scorso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli- Ufficio Esecuzioni Penali, poiché condannato alla pena di 1 anno 5 mesi e 27 giorni  per reati in materia di stupefacenti.