Nuova variante Covid, De Luca: “Meglio ricominciare a usare la mascherina”

Nuova variante Covid, De Luca: “Meglio ricominciare a usare la mascherina”

A inizio ottobre arrivano anche i vaccini antinfluenzali: i primi saranno per gli anziani


Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha annunciato l’arrivo di un nuovo vaccino contro il Covid nel mese di ottobre, puntando i riflettori sulla ripresa dei contagi. “Messaggio chiaro per quanto riguarda il covid, – ha detto il governatore – bisogna tenere gli occhi aperti nel senso che vi è una nuova variante che non è pericolosa per la popolazione più giovane ma che è aggressiva per quanto riguarda persone fragili e anziani”.

Covid in Campania, le parole di De Luca

Stando ai dati dei contagi Covid-19 aggiornati ed elaborati dal ricercatore Giovanni Sebastiani, dell’istituto per le Applicazioni del Calcolo del Cnr, si evince che l’incidenza dei casi è aumentata significativamente. Il governatore campano, difatti, ha evidenziato che con il periodo delle vacanze e la ripresa dell’anno scolastico è inevitabile che ci sia un ritorno: “Mettiamo nel conto che ci sarà un incremento di covid. Noi ci siamo preparati con nuovi vaccini in grado di contrastare la nuova variante. Arriveranno fra il 2 e il 6 ottobre”.

Poi: “Tutte le Asl dovranno vaccinare in primo luogo tutti gli ospiti delle Residenze Sanitarie Assistite. Ci stiamo già preparando per vaccinare tutti gli anziani nelle case di accoglienza, pubbliche e private. Poi seguiremo con attenzione il mondo della scuola”. Vincenzo De Luca ha avvisato i cittadini di inizare a usare di nuovo la mascherina perchè “un po’ di prudenza non guasta soprattutto nei luoghi di aggregazione, entrata e uscita delle scuole”. In chiave ironica ha detto: “Non siamo brutti con la mascherina, qualcuno addirittura migliora la sua bellezza se si maschera”.

In conclusione: “Cerchiamo di fare attenzione, noi daremo le informazioni aggiornate e in tempo utile ai nostri concittadini. Come sempre la Campania arriverà un mese prima del Ministero della Salute. Qui dobbiamo essere due volte più prudenti per la densità abitativa che abbiamo.Nessuna drammatizzazione ma occhi aperti, prepararsi per tempo, essere prudenti, non avere sottovalutazioni per stare tranquilli e soprattutto vacciniamoci. A inizio ottobre arrivano anche i vaccini antinfluenzali, dobbiamo fare i due vaccini. Vaccinazione di massa antinfluenzale e, quando avremo a disposizione il vaccino anti-covid per le nuove varianti, vaccinazione di massa per la popolazione anziana. Per il resto daremo quotidianamente le informazioni necessarie”.