Orrore alla stazione di Napoli: 41enne rapinata e violentata dal branco su un furgoncino

Orrore alla stazione di Napoli: 41enne rapinata e violentata dal branco su un furgoncino

La donna di origine colombiana era arrivata da Foggia per lavorare


NAPOLI – La paura, lo choc, la rabbia, la sofferenza. C’è tutto in una storia anche difficile da raccontare che riguarda, ancora una volta, la violenza su una donna. È accaduto alla stazione di Napoli, in piazza Garibaldi. Lei ha denunciato tutto, ora gli investigatori della squadra mobile e gli inquirenti della Procura di Napoli dovranno fare luce sulla vicenda. La vittima è una 41enne colombiana. Era arrivata da Foggia, città nella quale risiede: dopo aver mangiato un boccone a pranzo, a piazza Garibaldi è scattata la violenza.

In pieno giorno: è stata accerchiata, colpita alla testa e caricata a bordo di un furgoncino dove sarebbe stata violentata. Poi, sarebbe stata abbandonata non lontano in strada dopo averla peraltro derubata di un orologio, una collanina e 250 euro in contanti.