Paura a Licola: cane morde un bambino squarciandogli il polpaccio

Paura a Licola: cane morde un bambino squarciandogli il polpaccio

“Mio figlio poteva essere ammazzato così come accaduto ad un’altra bambina lo scorso anno”, denuncia il padre del piccolo


LICOLA – Paura ieri pomeriggio a Licola, tra Pozzuoli e Giugliano, in via Vicinale Massariola, dove un cane razza “American Bully”, ha aggredito un bambino di 5 anni che stava passeggiando insieme alla nonna e al fratellino di un anno. Come riportato da Cronaca Flegrea, l’animale, che era uscito dal giardino di una villetta, ha morso più volte il piccolo a un polpaccio. Soltanto le urla della nonna e le richieste d’aiuto hanno evitato il peggio. L’animale è stato poi bloccato dal padrone mentre il bambino ferito è stato trasferito presso il pronto soccorso dell’ospedale “Santa Maria delle Grazie” di Pozzuoli dove attualmente è ricoverato per uno squarcio provocato al polpaccio. Per il piccolo, che è stato sottoposto a un intervento chirurgico nella notte, i medici hanno emesso una prognosi di venti giorni per “ferita lacero contusa con parziale perdita di sostanza in regione destra”.

Il padre del piccolo, Gaetano Di Pietro, ha dichiarato che il cane già lo scorso giugno aveva azzannato una bambina di due anni, ferendola alla stessa maniera del figlio. L’uomo nella giornata di oggi ha sporto denuncia presso i carabinieri «E’ assurdo che un cane così pericoloso possa continuare a fare danni – racconta Di Pietro – mio figlio poteva essere ammazzato così come poteva essere ammazzata quella bambina a giugno ma nessuno fa niente. L’unica cosa che è stata fatta finora è stata quella di intimare al padrone del cane di addestrarlo. Abbiamo visto come, appena si apre il cancello della sua villetta l’animale dà addosso ai bambini. La cosa che mi lascia sconcertato è che nessuno fa niente e che un bambino di cinque anni si trovi in ospedale con un polpaccio mangiato e pieno di terrore».