Pozzuoli, “Un regalo per i carcerati”: due persone nei guai

Pozzuoli, “Un regalo per i carcerati”: due persone nei guai

I due sono ritenuti gravemente indiziati di tentata estorsione in concorso aggravata dal metodo mafioso e dalle finalità mafiose


Questa notte i carabinieri della sezione operativa della compagnia di Pozzuoli hanno eseguito un fermo di indiziato di delitto nei confronti del 49enne Gennaro Sannino, già noto alle forze dell’ordine, e di un 39enne incensurato, entrambi sono del posto. I due sono ritenuti gravemente indiziati di tentata estorsione in concorso aggravata dal metodo mafioso e dalle finalità mafiose.
Le indagini effettuate dai Carabinieri di Pozzuoli hanno permesso di raccogliere gravi indizi nei confronti dei due fermati che avrebbero – mediante intimidazioni e minacce – tentato di costringere la vittima, un imprenditore del posto, a consegnare loro una somma di denaro a titolo di “regalo per i carcerati”.
Durante le perquisizioni domiciliari i militari hanno rinvenuto in casa dell’incensurato 15,75 grammi di cocaina suddivisi in dosi mentre in casa di Sannino la somma contante di euro 14.950.
Nelle pertinenze dell’abitazione del 49enne i militari hanno inoltre trovato e sequestrato 1,66 chili di hashish suddivisi in panetti e 150 grammi di cocaina suddivisa in dosi.
I fermati sono stati trasferiti in carcere a disposizione dell’Autorità giudiziaria.