Rione Traiano a setaccio, spaccio di droga e telecamere abusive: scattano le denunce

Rione Traiano a setaccio, spaccio di droga e telecamere abusive: scattano le denunce

Sequestrati anche una pistola scacciacani e un passamontagna


Rione Traiano a Napoli

NAPOLI – Controlli a tappeto nel Rione Traiano già alle prime luci dell’alba. I Carabinieri della compagnia di Bagnoli, insieme a quelli del team API del Nucleo Radiomobile di Napoli e del Reggimento Campania, hanno cinturato il rione e proceduto al controllo delle aree dove sarebbero attive alcune piazze di spaccio. Prezioso il fiuto di Axel, cane del nucleo Cinofili di Sarno, addestrato alla ricerca di stupefacenti. Massima attenzione lungo Via Tertulliano, spina dorsale del Rione Traiano.

Blitz nel Rione Traiano

Sono cinque le persone denunciate per violazione dei sigilli percentuale trovate all’interno di locali sottoposti a sequestro proprio perché ritenuti luoghi dove veniva smerciata la droga. Tre gli assuntori sorpresi con dosi di cocaina, alcuni di questi in alcuni scantinati delle palazzine. Quattro gli impianti di videosorveglianza installati senza autorizzazione e sradicati dalle pareti dell’isolato 39. Le lenti delle telecamere erano puntate su strada e servivano per monitorare eventuali interventi delle forze dell’ordine. Sequestrati centinaia di metri di fili che tenevano collegate le telecamere. Durante le perquisizioni i militari hanno rinvenuto una pistola scacciacani (senza tappo rosso) e un passamontagna, tutto occultato dietro un motore di un condizionatore. I controlli continueranno anche nei prossimi giorni.