Sciopero negli aeroporti italiani, voli cancellati: “Oltre il mancato rinnovo, anche la beffa”

Sciopero negli aeroporti italiani, voli cancellati: “Oltre il mancato rinnovo, anche la beffa”

Lo sciopero di 4 ore è proclamato da Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti a supporto dei lavoratori e delle lavoratrici


Oggi, venerdì 29 settembre, il comparto dei servizi per l’assistenza a terra agli aerei e ai passeggeri sciopera. Lo sciopero, inizialmente di 24 ore, è stato ridotto a 4 ore. I lavoratori dell’handling – gli addetti al carico e scarico bagagli e ai servizi in pista – si fermeranno dalle 13:00 alle 17:00. Rinviato al 9 ottobre, invece, lo sciopero dei bus di 24 ore in protesta per la riduzione a 4 ore a seguito dell’ordinanza del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili Matteo Salvini.

Sciopero del trasporto aereo

Nella nota sindacale diffusa si legge: “Le lavoratrici e i lavoratori dell’Handling e le loro famiglie oltre a subire il danno del mancato rinnovo contrattuale, che attendono da oltre sei anni, hanno subito anche la beffa dell’ordinanza governativa che gli impedisce di utilizzare lo sciopero per aiutare le parti datoriali ad avere un ravvedimento operoso. Il Governo anziché essere riconoscente nei confronti di chi, durante la pandemia e nelle fasi di ripartenza successive, ha rischiato la propria vita garantendo la continuità dei servizi all’assistenza aeroportuale, sollecitando le compagnie aeree a contribuire alla positiva risoluzione della vertenza, ha deciso di penalizzare quello che è l’anello debole della filiera aeroportuale e cioè le lavoratrici e i lavoratori”.

Nel settore aereo scioperano gli assistenti di volo di Easyjet che chiedono migliori condizioni di lavoro. Nel comparto aereo c’è lo stop di 4 ore proclamato da Cub trasporti e poi degli appalti ferroviari indetto a livello nazionale da Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl, Fast Confsal e Orsa: servizi di pulizia di treni e stazioni, ristorazione a bordo, accompagnamento sui treni notte e piccola manutenzione.