‘Testimoni di…legalità’: don Salvatore a Scampia con gli scout di Sciacca per dire “No” alla Camorra

‘Testimoni di…legalità’: don Salvatore a Scampia con gli scout di Sciacca per dire “No” alla Camorra

Con il cappellano del carcere di Secondigliano c’era anche Gennaro Panzuto


NAPOLI – Un grande, enorme grido: “No” alla Camorra. È quello che hanno fatto sentire ieri don Salvatore Saggiomo, cappellano del carcere di Secondigliano, e i ragazzi del Gruppo scout Agesci Sciacca 2 provenienti proprio da Sciacca, in provincia di Agrigento. Con loro anche Gennaro Panzuto, con un noto passato ormai alle spalle proprio di esponente della criminalità organizzata.

“Abbiamo deciso di organizzare questo incontro – ha detto don Salvatore – proprio al centro di Scampia. Un incontro sulla legalità, un incontro nel quale abbiamo sfidato la Camorra ed abbiamo gridato tutti il nostro forte “No” alla criminalità organizzata”.