Acerra, 25enne esce dal carcere e chiede il pizzo al bar: “Dammi 5 mila euro”

Acerra, 25enne esce dal carcere e chiede il pizzo al bar: “Dammi 5 mila euro”

Finisce in carcere per tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso


Era tornato libero lo scorso 18 settembre S.D.A. 25enne di Acerra, comune della provincia di Napoli, ritenuto vicino al clan Avventurato. I Carabinieri di Castello di Cisterna hanno eseguito nei suoi confronti un’ordinanza di custodia cautelare in carcere – emessa dal GIP del Tribunale di Napoli su richiesta della Procura – per tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso.

Una settimana dopo la sua scarcerazione, il giovane si sarebbe presentato a casa del titolare di un bar di Acerra lo scorso 27 settembre per chiedergli il pizzo. Non sono mancate le minacce: il 25enne cerrano si è avvalso del potere intimidatorio derivante dall’appartenenza al suddetto clan pretendendo 5 mila euro per i carcerati”.

A seguito dell’attività investigativa coordinata dalla Procura partenopea, dunque, il ragazzo è finito di nuovo in carcere. Ora gli investigatori sono sulle tracce dei due complici che avrebbero preso parte ad almeno uno degli incontri con l’imprenditore di Acerra.