Carabinieri setacciano strade e abitazioni nel napoletano: arrestate due persone contigue al clan

Carabinieri setacciano strade e abitazioni nel napoletano: arrestate due persone contigue al clan

I militari hanno inoltre perquisito l’abitazione dell’uomo dove hanno rinvenuto e sequestrato 15 grammi di hashish, 1 bilancino di precisone e diverso materiale per il confezionamento, denunciata, per lo stesso reato, anche la moglie


I carabinieri della compagnia di Torre del Greco hanno effettuato un servizio a largo raggio nelle città di Portici e San Giorgio a Cremano con diverse perquisizioni. Durante le operazioni i carabinieri della sezione operativa hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione abusiva di munizionamento da guerra Angelo Fragliasso, 39enne napoletano ritenuto attiguo al clan Mazzarella e sua madre, 70enne. I militari hanno perquisito a via Cappiello di San Giorgio un box in uso all’uomo e lì hanno rinvenuto e sequestrato 64 proiettili calibro 7,65. Il ritrovamento ha permesso di perquisire anche l’abitazione napoletana dell’uomo e lì, siamo a Barra, i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato 56 grammi di cocaina confezionata sottovuoto e diverso materiale per la pesatura e il taglio della sostanza stupefacente. Gli arrestati sono in carcere.

Non sono mancati i controlli a Portici dove i carabinieri della locale stazione – insieme al nucleo cinofili di Sarno – hanno arrestato per detenzione di droga Luigi Vollaro, 43enne del posto già noto alle forze dell’ordine e contiguo al clan Vollaro. I militari hanno perquisito l’abitazione dell’uomo dove hanno rinvenuto e sequestrato 15 grammi di hashish, 1 bilancino di precisone e diverso materiale per il confezionamento. Denunciata, per lo stesso reato, anche la moglie del 43enne che era presente in casa.