Napoli, affari col Clan Di Lauro: dopo Tina Rispoli anche Tony Colombo resta in carcere

Napoli, affari col Clan Di Lauro: dopo Tina Rispoli anche Tony Colombo resta in carcere

Il collegio difensivo dell’artista aveva chiesto i domiciliari. Domani riesame anche per Vincenzo, figlio del capoclan Paolo


NAPOLI – Come per la moglie Tina Rispoli, vedova del boss Gaetano Marino, anche per il cantante neomelodico Tony Colombo il tribunale del Riesame ha confermato la misura cautelare del carcere emessa nelle scorse settimane dal Gip di Napoli nell’ambito di una indagine sugli investimenti del clan Di Lauro.

Il collegio difensivo dell’artista, composto dagli avvocati Carmine Foreste e Paolo Trofino, aveva chiesto i domiciliari all’ottava sezione del tribunale della libertà (collegio A). Giovedì scorso il Riesame ha confermato la misura cautelare emessa nei confronti di Vincenzo Menna. Domani invece tocca a Vincenzo Di Lauro, figlio del capoclan Paolo Di Lauro, affrontare il vaglio del Riesame.