Campania, si finge operatrice delle poste al telefono e sottrae oltre 2.600 euro: denunciata

Campania, si finge operatrice delle poste al telefono e sottrae oltre 2.600 euro: denunciata

Si rinnova l’invito dei Carabinieri a non rilevare mai, specie telefonicamente, a sconosciuti, gli estremi delle carte prepagate, i codici, le password e il pin dei conti correnti


CASERTA/BENEVENTO – I Carabinieri della Stazione di Cusano Mutri, a conclusione delle indagini scaturite dalla denuncia presentata da un 46enne del luogo, hanno denunciato alla competente autorità giudiziaria una 37enne, della provincia di Caserta, per truffa.

La vittima ha ricevuto sul cellulare un SMS dall’indirizzo posteinfo in cui era riportato che alcuni malfattori stavano tentando di entrare nella sua app di poste italiane s.p.a.. Successivamente è stata contattata da un numero telefonico, risultato essere attestato presso un presunto call-center di poste italiane, ove l’operatrice, con artifizi e raggiri, avvalendosi di contatti appositamente clonati, si faceva comunicare le generalità, gli estremi della carta bancoposta e il codice cvv, effettuando in più occasioni prelievi presso lo sportello Atm per complessivi euro 2.650,00.

Solo successivamente il denunciante accortosi dell’ammanco sulla sua carta si è reso conto di esser stato truffato e ha presentato denuncia.

Si rinnova l’invito dei Carabinieri a non rilevare mai, specie telefonicamente, a sconosciuti, gli estremi delle carte prepagate, i codici, le password e il pin dei conti correnti.

La persona denunciata è sottoposta alle indagini e pertanto da ritenersi innocente fino a sentenza definitiva.