Agro aversano, tenta di strangolare la moglie per i soldi per la droga, lei lo colpisce con la forchetta

Agro aversano, tenta di strangolare la moglie per i soldi per la droga, lei lo colpisce con la forchetta

Presente anche il figlio della coppia. L’uomo, nei cui confronti già pende un procedimento penale per un analogo episodio verificatosi nel maggio scorso, è stato tratto in arresto


SAN CIPRIANO D’AVERSA (CE) – Erano quasi pronti per sedersi a tavola per la cena quando si è scagliato sulla moglie stringendole le mani al collo per strangolarla. La pronta reazione della donna ha evitato il peggio.

E’ accaduto a San Cipriano d’Aversa in una traversa di via delle Rose, dove un 35enne del posto, a seguito del rifiuto della moglie di consegnargli 50 euro per acquistare lo stupefacente, in presenza del figlio minore, le si è avvicinato stringendole le mani al collo tentando di strangolarla.

La vittima, allo scopo di divincolarsi dalla morsa ha afferrato una forchetta dalla tavola imbandita e ha colpito l’uomo all’altezza dell’orecchio sinistro così costringendolo a mollare la presa.

Riuscita a scappare, si è rifugiata a casa della cognata, che abita nello stesso edificio, avvisando i carabinieri.

Quando sono giunti sul posto i militari dell’Arma hanno notato e fermato l’uomo all’esterno dell’abitazione mentre si stava allontanando.

L’aggressore, nei cui confronti già pende un procedimento penale per un analogo episodio verificatosi nel maggio scorso è stato tratto in arresto e condotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere (CE).