Benevento e Avellino al setaccio, 23 arresti: racket e droga

Benevento e Avellino al setaccio, 23 arresti: racket e droga

Il blitz è scattato a seguito della denuncia di un imprenditore. I soggetti sono legati clan camorristico Pagnozzi, attivo nella Valle Caudina


È in corso una vasta operazione dei Carabinieri del comando provinciale di Benevento nella Valle Caudina e in altre province italiane. Le forze dell’Ordine stanno eseguendo un’ordinanza applicativa di misure cautelari – emessa dal gip del Tribunale di Napoli, su richiesta della Direzione distrettuale Antimafia – nei confronti di 23 persone. I soggetti sono gravemente indiziati, a vario titolo, di associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti e tentata estorsione con l’aggravante del metodo mafioso.

L’operazione nella Valle Caudina

Stando a quanto emerso, l’operazione di questa mattina (lunedì 4 dicembre) coinvolge il clan camorristico Pagnozzi, attivo nella Valle Caudina tra le province di Benevento e Avellino. L’ordinanza, nello specifico, dispone la custodia cautelare in carcere per 12 indagati, gli arresti domiciliari per altri 9 e due obblighi di dimora nel comune di residenza.

Le indagini sono scattate a seguito della denuncia, sporta il 9 luglio 2021, dall’amministratore di un’impresa edile beneventana impegnata nei lavori di realizzazione di un’arteria stradale, appaltati dal Comune di Castelpoto per un valore di oltre 2 milioni di euro. L’imprenditore ha dichiarato che il giorno precedente al cantiere si erano presentati due uomini a bordo di un’auto. Uno di questi ha dato l’impressione di impugnare una pistola e, dopo essere sceso dall’auto, ha intimato gli operai ad abbandonare immediatamente i lavori altrimenti avrebbe “sparato tutti“. La minaccia era un chiaro riferimento ai gruppo criminali della Valle Caudina.

L’attività investigativa ha permesso di identificare gli autori del tentativo di estorsione in due esponenti del clan Pagnozzi, che figurano tra i destinatari dell’ordinanza eseguita oggi e destinatari della misura della custodia in carcere.