Bruciò la Venere degli Stracci in piazza Municipio: clochard condannato a 4 anni

Bruciò la Venere degli Stracci in piazza Municipio: clochard condannato a 4 anni

Il 32enne fu fermato con le accuse sono di incendio e distruzione di beni culturali


NAPOLI – Condannato a 4 anni di carcere per il rogo della Venere degli Stracci a piazza Municipio a Napoli.

Questa la decisione del Gup di Napoli Linda Comella nei confronti del clochard 32enne Simone Isaia che dovrà pagare anche una multa di 4mila euro.

L’uomo è accusato di aver incendiato, all’alba dello scorso 12 luglio, la “Venere degli Stracci”, l’opera di Michelangelo Pistoletto che era stata sistemata appena una quindicina di giorni prima in piazza Municipio.

La sentenza è giunta al termine di un processo celebrato con il rito abbreviato.

A indagare sul rogo fu la Polizia di Stato, coordinata dal sostituto procuratore Federica D’Amodio, magistrato in forze al Gruppo Beni Culturali (diretto dal procuratore aggiunto Pierpaolo Filippelli).

Le accuse dopo il fermo furono di incendio e distruzione di beni culturali.