Castel Volturno, morto neonato di appena 40 giorni: sequestrata la salma

Castel Volturno, morto neonato di appena 40 giorni: sequestrata la salma

Il piccolo era giunto già cadavere alla clinica Pineta Grande. Sul corpicino verranno effettuati accertamenti


CASTEL VOLTURNO – Un neonato di appena 40 giorni è morto nella notte tra sabato e domenica a Castel Volturno, in provincia di Caserta.

Il bambino sarebbe deceduto per problemi respiratori sopraggiunti mentre stava dormendo. Una “morte in culla”, come viene comunemente chiamata, purtroppo più frequente di quanto si pensi. L’allarme è stato dato  dai genitori, che avevano notato il loro bimbo cianotico e a quel punto l’hanno caricato in auto precipitandosi presso il pronto soccorso della clinica Pineta Grande di Castel Volturno.

Il piccolo era già morto, purtroppo, appena arrivato nella struttura domiziana. La vicenda ha gettato tutti nello sconforto a partire dalla famiglia del neonato, residente proprio a Castel Volturno.

Salma sequestrata, su disposizione della Procura di Santa Maria Capua Vetere, per accertamenti su eventuali condotte sanitarie non conformi alla legge. La questione è sotto attenzione dell’avvocato Tommaso Pellegrino, legale nominato dalla famiglia del neonato.