Contrabbando di sigarette, blitz della Guardia di Finanza a Napoli: maxi sequestro e 2 arresti

Contrabbando di sigarette, blitz della Guardia di Finanza a Napoli: maxi sequestro e 2 arresti

Sigilli dei baschi verdi ad oltre una tonnellata di “bionde” a Piscinola


NAPOLI – Maxi sequestro di sigarette di contrabbando contraffatte e due arresti. È il bilancio dell’operazione condotta questa mattina nel quartiere Piscinola a Napoli da parte del Gico del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza. I controlli delle fiamme gialle si sono concentrati su un furgone e su un deposito. In totale, trovati e sequestrati 1100 chilogrammi di “bionde” che avrebbero fruttato un guadagno di circa 150mila euro.

In manette l’autista del furgone e il proprietario di un deposito dove il veicolo si è poi diretto per caricare le sigarette.

I baschi verdi hanno pedinato il furgone e, una volta uscito dal deposito, lo hanno fermato per un controllo.

A quel punto, però, l’autista ha accelerato ed è scappato ma è stato bloccato qualche centinaio di metri dopo.

All’interno del mezzo c’erano 13 cartoni contenenti 650 stecche di tabacchi lavorati esteri contraffatti, del peso di 130 chili, con i simboli di note marche di sigarette estere. Immediata, quindi, la perquisizione nel deposito dove è stata trovata quasi una tonnellata della stessa tipologia di sigarette.