“Decreto Caivano”, arrivano altri fondi: per sicurezza e riqualificazione pronti 52 milioni di euro

“Decreto Caivano”, arrivano altri fondi: per sicurezza e riqualificazione pronti 52 milioni di euro

Il Prefetto Michele Di Bari: “Il vero obiettivo è quello di riportare qui la normalità”


CAIVANO – Nuovi fondi per far rinascere Caivano. L’annuncio arriva direttamente dal Prefetto di Napoli, Michele Di Bari, al termine del Comitato per l’Ordine Pubblico e la Sicurezza tenutosi ieri: “Il Consiglio dei Ministri – ha detto – ha approvato il piano degli interventi previsto dal Decreto Caivano. Oltre ai 30 milioni già stanziati, arrivano altri 22 milioni. Risorse che serviranno soprattutto per interventi di riqualificazione urbana. Il vero obiettivo è quello di riportare qui la normalità”. Il Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza, presieduto dal Prefetto, ha esaminato la situazione dell’ordine e della sicurezza pubblica, nonché i profili e gli aspetti sociali, concernenti soprattutto il disagio giovanile e la povertà educativa.

Intanto, anche grazie ai mirati e continuativi interventi delle forze dell’ordine, tra blitz anti camorra e operazioni ad “alto impatto”, il bilancio dei reati nell’anno che sta per concludersi risulta essere stazionario rispetto all’anno precedente.

Impossibile però dimenticare episodi sconcertanti, come la violenza nei confronti delle due cuginette o efferati omicidi anche di giovanissimi nell’ambito della criminalità organizzata. C’è ancora tanto da fare ma Governo centrale e locale, da questo punto di vista, sembrano essere sulla stessa lunghezza d’onda.