È ai domiciliari ma la sua abitazione è un market della droga: scoperto grazie a Luna, il cane carabiniere

È ai domiciliari ma la sua abitazione è un market della droga: scoperto grazie a Luna, il cane carabiniere

Il 24enne è ora nei guai anche per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti


Nonostante fosse ristretto ai domiciliari il 24enne, già noto alle forze dell’ordine, con precedenti per reati in materia di stupefacenti, porto di armi od oggetti atti ad offendere, evasione, lesioni personali e minaccia, è stato sorpreso dai militari dell’Arma all’interno della propria abitazione in possesso di numerose dosi di stupefacente.

E’ accaduto a Sant’Arpino, nel casertano, dove nella tarda mattinata di ieri i carabinieri della Locale Stazione, nel corso di un servizio antidroga eseguito unitamente alle unità cinofile del Nucleo Carabinieri di Sarno, hanno effettuato un controllo presso l’appartamento dove il giovane è ristretto ai domiciliari.

Il fiuto di Luna

La perquisizione, estesa a tutte le stanze dell’abitazione ha consentito grazie al fiuto del cane “Carabinere” antidroga Luna, di rinvenire in una credenza e al di sopra del frigorifero un involucro in plastica e varie confezioni contenenti numerose dosi di hashish, crack e cocaina, oltre ad un bilancino di precisione e bustine in cellophane utilizzate per il confezionamento dello stupefacente.

Quanto rinvenuto è stato sottoposto sequestro. Il 24enne, che è rimasto ai domiciliari, è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.