Festa finisce male, 28enne colpito da un petardo esploso da un amico: è grave

Festa finisce male, 28enne colpito da un petardo esploso da un amico: è grave

Il giovane di Anzio è ricoverato in terapia intensiva in gravissime condizioni


ROMA – Un ragazzo di 28 anni è rimasto gravemente ferito alla testa a causa di un petardo. Sul posto sono intervenuti i militari dell’Arma di Anzio e i sanitari del 118. Stando a una prima ricostruzione dei fatti, è emerso che il giovane si trovava ad una festa in un locale e, uscito all’aperto per pochi istanti, è stato accidentalmente colpito dallo scoppio di un petardo lanciato da un amico.

I Carabinieri hanno eseguito un sopralluogo nel corso del quale sono state ritrovate alcune tracce ematiche. Il 28enne, invece, dopo le prime cure ricevute all’ospedale Riuniti di Anzio, è stato trasferito in codice rosso presso l’ospedale San Camillo di Roma, in prognosi riservata.

Il giovane è attualmente ricoverato in terapia intensiva dopo essere sottoposto a intervento chirurgico. I quotidiani locali fanno sapere che l’operazione chirurgica alla testa è durata diverse ore; se non dovessero esserci problemi, occorrerà comunque valutare possibili lesioni al cervello.

Le forze dell’ordine hanno identificato l’amico che avrebbe esploso il petardo per ricostruire l’esatta dinamica di quanto successo nella provincia di Roma. I carabinieri di Anzio, inoltre, hanno inoltrato una informativa alla Procura di Velletri per comprendere se il petardo fosse regolare.