Furto segnalato ad un Carabiniere di Giugliano libero dal servizio: la refurtiva diventa un dono natalizio

Furto segnalato ad un Carabiniere di Giugliano libero dal servizio: la refurtiva diventa un dono natalizio

I Carabinieri hanno preso la merce e piuttosto che sequestrala l’hanno donata al parroco del santuario di Giugliano Maria Santissima delle Grazie per i più bisognosi


E’ ora di pranzo e ci troviamo a Teverola. Un uomo del posto sta passeggiando a via Salvo D’acquisto quando nota una persona avvicinarsi alle auto in sosta. Forza lo sportello di un’auto, dopo ne forza un altro e poi un altro ancora prendendo dal loro interno più cose possibili tra oggetti e buste della spesa nel minor tempo possibile.
Il cittadino a quel punto telefona ad un suo amico: è un brigadiere della sezione radiomobile della compagnia di Giugliano in Campania. Il militare – abita a Trentola – ha da poco terminato il proprio turno di servizio e in quei minuti sta rincasando, è nella sua auto ma indossa la divisa.
Il brigadiere contatta la centrale operativa della compagnia di Aversa e intanto raggiunge il luogo “segnalato”.
Militare e carabinieri della stazione di Frignano raggiungono il sospettato e in pochi minuti lo bloccano per poi arrestarlo. Si tratta di Massimiliano Avolio, 47enne di Giugliano già noto alle forze dell’ordine ed ora è in attesa di giudizio per furto aggravato.
La refurtiva è stata restituita ai legittimi proprietari ma nell’auto dell’arrestato c’erano altri alimenti verosimilmente rubati chissà dove. I carabinieri, in concertazione con la Procura di Napoli Nord, hanno preso la merce e piuttosto che sequestrala l’hanno donata al parroco del santuario di Giugliano Maria Santissima delle Grazie per i più bisognosi.