Gestiva un ristorante abusivo in casa con il reddito di cittadinanza, la segnalazione dei vicini

Gestiva un ristorante abusivo in casa con il reddito di cittadinanza, la segnalazione dei vicini

Soldi in nero e alimenti conservati in scarse condizioni igienico-sanitarie, la scoperta in Viale dei Romagnoli


ROMA – Avevano allestito un vero e proprio ristorante nella loro casa in Viale dei Romagnoli a Ostia, frazione litoranea di Roma Capitale. Stando a quanto reso noto, grazie al reddito di cittadinanza ed altri sussidi di disoccupazione offrivano ai clienti anche un servizio di delivery. Trattasi di un giro d’affari da migliaia di euro, in nero, con alimenti e prodotti conservati in scarse condizioni igienico-sanitarie. A far scattare l’allarme sono stati alcuni condomini a causa dei forti odori e rumori sospetti in tarda sera.

I Vigili urbani del X Gruppo Mare, a seguito delle continue segnalazioni, hanno effettuato un controllo e hanno scoperto l’attività abusiva. Gli agenti hanno anche accertato l’esistenza di un servizio di consegne a domicilio su Ostia e dintorni. Ora il proprietario dell’immobile, un 71enne di nazionalità egiziana, è stato denunciato a piede libero e multato per una somma di 10 mila euro.

Sul posto sono giunti i Vigili urbani, I Carabinieri del Nas e gli ispettori della Asl di zona. Il locale abusivo e gli alimenti sono stati sequestrati. L’attività delle forze dell’ordine, inoltre, ha portatato all’indetificazione di alcune persone che collaboravano con il 71enne.