Ha una crisi respiratoria, ma il Pronto Soccorso è chiuso: neonata muore tragicamente

Ha una crisi respiratoria, ma il Pronto Soccorso è chiuso: neonata muore tragicamente

La bimba di 3 mesi era stata portata dal papà all’ospedale di Boscotrecase, dove però il Pronto Soccorso è chiuso da oltre tre anni: nulla da fare per la piccolina


neonata

NAPOLI – Una bimba di soli tre mesi è deceduta dopo essere stata colpita da una crisi respiratoria. La neonata era stata portata dal papà all’ospedale di Boscotrecase, dove però il Pronto Soccorso è chiuso da almeno tre anni. Stando a quanto appreso, la piccola è arrivata all’ospedale di Castellammare quando era già troppo tardi. Nonostante i tentativi di rianimazione da parte dei medici, infatti, la bimba non ce l’ha fatta.

Bimba di 3 mesi muore nel Napoletano, il caso

Il dramma è avvenuto durante le festività natalizie. Alla luce di quanto successo, la Procura della Repubblica di Torre Annunziata ha aperto un’inchiesta per comprendere le cause della prematura morte e se sia stata fatto tutto il possibile per salvarle la vita.

A diffondere la triste vicenda è anche il senatore del “Movimento 5 Stelle” Orfeo Mazzella. Le sue parole:

Ora basta! Un papà disperato porta la sua piccolina al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Boscotrecase ma è chiuso. Si, è ancora maledettamente chiuso. Io non ho nulla da festeggiare dopo la notizia della morte della bambina di Torre Annunziata che muore a causa di questa tragedia annunciata. L’ospedale S.Anna e Maria S.S della Neve e’ diventato un set televisivo per una nota fiction televisiva ma non ha aperto le porte del P.S. Ho presentato non una ma due interrogazioni al Ministro della Salute. L’ultima pochi giorni fa, proprio perché ero consapevole della gravità della situazione. Basta! Era gia’ troppo tardi ieri, oggi è il tempo delle risposte immediate.”