L’ospedale di Boscotrecase è senza Pronto Soccorso, Maria muore a 3 mesi: 2 medici indagati

L’ospedale di Boscotrecase è senza Pronto Soccorso, Maria muore a 3 mesi: 2 medici indagati

La piccola era stata respinta e indirizzata al nosocomio di Castellammare di Stabia


BOSCOTRECASE – Due medici iscritti nel registro degli indagati dalla Procura di Torre Annunziata. È questa, come anticipato dal Mattino, la decisione dei giudici dopo la morte della bimba di 3 mesi che era stata mandata dall’ospedale Sant’Anna e Maria SS della Neve di Boscotrecase al San Leonardo di Castellammare di Stabia. Si tratta di due pediatri, uno di base e l’altro che sarebbe stato contattato dai genitori.

Secondo l’ipotesi accusatoria tutta da verificare, uno degli indagati avrebbe prescritto una cura di farmaci senza visitare la piccola mentre l’altro non avrebbe consigliato il ricovero in ospedale prima della crisi finale.

Le indagini, coordinate dalla Procura di Torre Annunziata, vanno avanti mentre oggi è previsto l’esame autoptico sul corpo della piccolina.

Inchiesta interna anche nell’Asl Napoli 3 Sud. Secondo l’ultima ricostruzione la centrale operativa del 118 avrebbe avvisato alle 11.45 la struttura stabiese dell’arrivo con mezzi propri della piccola in codice rosso. Bimba che sarebbe arrivata già senza vita. Nonostante i disperati tentativi di rianimarla, ai medici non è restato far altro che registrare il decesso alle 12.20.

I carabinieri della compagnia di Castellammare di Stabia hanno raccolto la denuncia del papà, acquisito la cartella clinica ed avviato le indagini, ascoltando i primi testimoni e il personale medico. Intanto infuriano le polemiche. L’ospedale di Boscotrecase non ha più il PS da ormai due anni: l’intera comunità, che si dice “dimenticata e abbandonata” resta sotto choc.