Napoli, spari in una rivendita di scooter: 51enne in gravi condizioni

Napoli, spari in una rivendita di scooter: 51enne in gravi condizioni

L’uomo, che non avrebbe legami con la malavita, è stato colpito da diversi proiettili, al collo, alla spalla e ad un polmone


NAPOLI – Spari nella serata di ieri a Napoli. I killer hanno fatto irruzione e hanno cominciato a sparare, senza dire nulla, mirando alla testa e al torace. Ricostruzione, ancora al vaglio degli investigatori, per quello che ha tutta l’aria di essere un agguato, consumatosi nel centro di Napoli nella serata di ieri, 21 dicembre. Vittima un 51enne napoletano, V. L. S., che è stato raggiunto in un basso del rione Sanità dove è stata allestita una rivendita di scooter usati. Al momento non si esclude nessuna pista, dalla camorra alla ritorsione riconducibile alla sfera privata.

L’uomo è stato trasportato dal 118 al Pronto Soccorso del Pellegrini, dopo la stabilizzazione e le prime cure è stato trasferito all’Ospedale del Mare, dove si trova attualmente in gravi condizioni ma i medici avrebbero escluso il pericolo di vita; è stato colpito da diversi proiettili, al collo, alla spalla e ad un polmone. Con tutta probabilità l’intenzione era di uccidere. Sull’accaduto indaga la Polizia di Stato, intervenuta ieri nell’ospedale del centro di Napoli.

Il 51enne, che in base alle prime informazioni raccolte non sarebbe inserito in circuiti di camorra, non sarebbe stato in grado di fornire ulteriori informazioni sul suo ferimento, limitandosi a parlare di due persone che sarebbero arrivate in scooter davanti al basso di Vico della Calce e avrebbero sparato subito Si vaglia la possibilità che ulteriori elementi possano arrivare dall’esame delle telecamere di sorveglianza installate in zona.

FONTE: FANPAGE.IT