Nascondeva fucili in officina, arrestato genero di Venosa, il boss delle slot machine

Nascondeva fucili in officina, arrestato genero di Venosa, il boss delle slot machine

L’uomo, che ha recitato nel film “Gomorra”, è ritenuto dagli inquirenti esponente del clan dei Casalesi ha già subito una condanna per estorsione


CASERTANO – E’ stato arrestato oggi Mauro Martuscello dalla  Squadra mobile di Caserta, coordinati dal vicequestore Dario Mongiovì. Nella sua officina di S. Cipriano di Aversa, il 30enne possedeva alcuni fucili detenuti illegalmente e che gli sono valsi l’arresto nella casa circondariale ‘Francesco Uccella’ di S. Maria Capua Vetere e nelle prossime ore, assistito dal suo avvocato, affronterà l’udienza di convalida dinanzi al Tribunale di Napoli Nord.

Martuscello, genero di Giovanni Venosa (a sinistra in foto, l’attore di Gomorra e nipote del boss Luigi detto ‘o cucchiere, deceduto nel 2018, a destra in foto), ritenuto dagli inquirenti esponente del clan dei Casalesi ha già subito una condanna per estorsione. Tuttavia non risulta indagato per crimini riguardanti la criminalità organizzata.

L’operazione eseguita dai poliziotti di Caserta che ha portato alla sua cattura fa parte di un’azione investigativa più ampia, finalizzata a “ripulire” il territorio da armi detenute illegalmente, che potrebbero finire direttamente o indirettamente nelle mani delle cosche ancora attive nella provincia di Caserta.