Pescivendolo ucciso nel napoletano: arrestato l’autore materiale dell’omicidio

Pescivendolo ucciso nel napoletano: arrestato l’autore materiale dell’omicidio

L’uomo era già nel registro degli indagati, assieme ad altre due persone, ma, a differenza loro, non era ancora finito in carcere


BOSCOREALE/TORRE ANNUNZIATA – Nuova svolta nelle indagini sul ’omicidio di Antonio Morione, il pescivendolo ucciso nella sua attività a Boscoreale il 23 dicembre del 2021 per aver reagito a un tentativo di rapina da parte di quattro persone. La procura di Torre Annunziata – come anticipato da metropolisweb.it – ha stretto il cerchio attorno a Giuseppe Vangone, per gli investigatori l’esecutore materiale del delitto del giovane commerciante oplontino. Vangone era già stato iscritto nel registro degli indagati ma a differenza di altri due arrestati a luglio – Luigi Di Napoli e Angelo Palumbo – per lui non erano scattate ancora le manette.

Ieri in serata la svolta con l’arresto dell’uomo che prese parte all’agguato mortale.